NOTA D’AUTORE.

I racconti qui narrati non corrono sul filo dell’impossibile, giacché essi stessi sono tali; e quindi, salvo che il vostro corpo non sia costituito di titanio e mosso da un’inesauribile fonte energetica, che neanche per un attimo vi salti in mente di trarre ispirazione dalle iperboliche performance erotiche descritte nel romanzo. D’altro canto, riguardo alle fiction, è proprio esasperando l’immaginazione, che si può giungere all’esaltazione della suggestione.

E a proposito di questo, è piacevole lasciarsi andare sulle ali della più sfrenata e fantastica suggestione; che nel presente caso sarebbe: con riguardo al corpo femminile, immaginare che i relativi organi interni siano costituiti da morbida, elastica e indistruttibile materia cedevole, tale da accettare senza fatali conseguenze delle sollecitazioni tanto ardite, quanto quelle descritte, con il fine d’elicitare delle impensabili, quanto impagabili, voluttuose stimolazioni. Tuttavia, nonostante quel che di simile si possa vedere sul web in alcuni siti hardcore, guardatevi dal crederlo: invece che trarne felicità, potreste finire all’ospedale, o anche peggio!

Ah, dimenticavo…

Se quegli scellerati che si compiacciono di macchiarsi di trucide nefandezze, quali uccisioni e torture, si accontentassero d’appagare le loro ributtanti pulsioni leggendo i miei romanzi, certamente noi, gente per bene, che aborriamo ogni forma di prevaricazione e violenza, avremmo un mondo migliore in cui vivere.

Annunci